Libroterapia umanistica

 

libroterapia umanistica

informazioni

Corso di formazione in Libroterapia umanistica

e il suo utilizzo nei contesti educativi, di insegnamento e istituzionalizzati

 

L'OMS, l'Organizzazione Mondiale della Sanità, definisce la salute come un equilibrio dinamico tra gli aspetti fisico, psichico e sociale, non semplicemente come assenza di una qualsiasi patologia fisica o psichica. Parliamo dunque di benessere e di crescita culturale dell'individuo e della società. Un processo culturale dinamico e complesso.
Secondo le teorie cognitive più recenti, leggere vuol dire costruire un modello mentale delle informazioni presenti nel testo, un modello che viene continuamente aggiornato durante la lettura. I personaggi di cui leggiamo le vicende siamo noi, o vorremmo essere noi, oppure temiamo di essere stati noi o di poter diventare noi. I nostri modelli narrativi interiori vengono così rielaborati, rivissuti, modificati.
La lettura di un testo ci permette di avviare un dialogo molto profondo, quello con il nostro 'inconscio'. Questo dialogo ha una grande importanza lungo tutto il ciclo di vita dell'individuo, ma è nella fase della prima maturazione che si pongono le basi per un equilibrio psicologico portatore di benessere.
Il processo di separazione individuazione fa riferimento a quel processo dello sviluppo psicologico (che si situa nelle primissime fasi di vita) attraverso cui il neonato si riconosce come entità psicologica separata dalla madre. Questo riconoscimento di Sé sarà alla base della maturazione psicologica e della fiducia nelle proprie capacità e verrà rimessa in discussione in un altro momento strategico della maturazione dell'individuo: l'adolescenza.L'adolescenza in effetti è un processo di vera ristrutturazione psicologica dell'individuo che deve abbandonare l'infanzia alla ricerca di nuova identità. La creazione di un nuovo Sé comporta un nuovo confronto con quelle figure di riferimento che durante l'infanzia sono state accettate come diverse da sé, ma da cui comunque si dipende. Inoltre l'individuo inizia a ripensare la relazione con i pari, con le relazioni affettive e di ogni altro genere.

Obiettivi

Il corso si propone di fornire ai partecipanti una modalità di lavoro con gli studenti, gli adolescenti e gli anziani tramite l'utilizzo della lettura di narrativa. Nel percorso sono previsti momenti prettamente teorici e momenti esperenziali che permettano ai partecipanti di prendere confidenza con la metodologia proposta. Partendo da una rielaborazione di gruppo delle tematiche maggiormente pregnanti, si andranno ad ipotizzare dei percorsi di lettura ed amplificazione in classe delle stesse: il parlare sotto metafora, discutendo del libro, permette di far emergere vissuti profondi e di amplificare il punto di vista dei discenti.

Destinatari

Il corso è riservato ad insegnanti, educatori, pedagogisti, animatori, assistenti sociali, formatori e percorsi formativi e professionali affini.

Organizzazione

Il corso si articola in 5 incontri, il primo da 2 ore e gli altri da 4 ore e si tiene il venerdì pomeriggio. Sono anche previste 12 ore di approfondimento sulle tematiche trattate, da svolgersi individualmente.

Attestato

Al termine del corso sarà rilasciato un attestato di partecipazione.

Sbocchi occupazionali

La libroterapia umanistica va ad ampliare il ventaglio delle attività di gruppo nei confronti degli adolescenti e degli anziani. Con gli adolescenti, la metodologia ha l'obiettivo di portare alla riflessione su tematiche rilevanti per lo sviluppo e all'interiorizzazione delle ricadute profonde. Con gli anziani, è volta ad arricchire i contesti di animazione e ad alleviare gli stati emotivi legati all'istituzionalizzazione.

Investimento economico

Vedere tabella di dettaglio nel programma.

Programma dettagliato, calendario e modulo di iscrizione

Scarica il programma e il calendario
Scarica il modulo di iscrizione

informazioni

Condividi

Seguici su